Trimet, campagna acquisti in Germania

trimetSui mercati dal 1985 la tedesca Trimet Aluminium Se è fra le leader nazionali ed europee della produzione e del riciclo di alluminio e sul finire dello scorso anno ha ampliato la sua presenza entro i confini dell’Unione acquisendo due smelter in Francia.
In tempi più recenti e cioè solamente all’inizio di questo stesso mese di giugno l’azienda, che conta 2.700 addetti in otto poli dei quali due in territorio patrio, Trimet ha incorporato anche la connazionale Voerde Aluminium Gmbh con tutti i suoi 280 dipendenti. La società, che ha avviato le procedure fallimentari, è specializzata nella realizzazione di alluminio primario e di anodi di carbonio utilizzati nell’elettrolisi per l’estrazione di metallo, attività che proseguiranno anche sotto la nuova proprietà. Questa, per bocca del titolare e presidente del Consiglio di supervisione Heinz-Peter Schlueter, ha espresso la sua soddisfazione e l’intenzione di rendere quello compiuto nella regione meridionale del Reno, dove Voerde ha sede, un business profittevole anche sul lungo periodo.
Oltre a ciò, il presidente si è augurato di poter contare sull’incrementaata capacità produttiva di Voerde come primarista, data la forte domanda di alluminio mostrata dalle principali industrie del Vecchio Continente.
Altro elemento trainante dell’operazione, la possibilità di potenziare l’impegno sulle soluzioni customizzate, descritto dal Ceo di Trimet Martin Iffert.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2018 Tutti i diritti riservati