Tennessee: 54 milioni per l’automotive

Lo stabilimento di Aisin a Clinton nel Tennessee (da: aisintn.com)

La multinazionale giapponese delle tecnologie e dei componenti per l’auto Aisin ha annunciato dalle sue sedi statunitensi di Seymour nell’Indiana un progetto mirato a espandere la sua presenza nello Stato del Tennessee dove è attiva con lo stabilimento di Aisin Automotive Casting Tennessee a Clinton.
L’operazione dovrebbe avere un valore di 53,8 milioni di dollari ed è destinata a garantire oltre 80 nuovi posti di lavoro entro il prossimo biennio al massimo caratterizzandosi così come un ulteriore segnale di buona salute da parte della manifattura statunitense. Lo Stato conosciuto fra l’altro per essere la Patria del whisky Jack Daniel’s che è esportato con successo in tutto il mondo, è in realtà un polo di attrazione per il mondo automotive e si calcola che vi agiscano circa 900 fra fornitori e produttori delle quattro ruote.
Aisin è in procinto di ampliare i suoi impianti di fusione e modellazione che già oggi occupano una superficie da quasi 600 mila piedi quadrati (laddove un piede equivale a 0,3 metri circa) e soprattutto impiegano 595 lavoratori grazie anche al supporto delle istituzioni della contea di Anderson.
Con processi completi di oleodinamica e idraulica generati dal secondo più grande investimento della sua storia nel Tennessee Aisin ha reso noto di voler andare incontro a una maggiore domanda da parte del mercato e ai ritmi di innovazione imposti dall’industria, dove i clienti di Aisin (che nel 2011 ha venduto negli States per 3,5 milioni di dollari) hanno nomi quali Nissan, Toyota, General Motors.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati