Software per l’industria: Visi di Vero Project fa 21

visiÈ un mercato italiano degli stampi in ottima salute a dispetto della crisi, quello al quale oggi si rivolge Visi 21, ultimo nato nella famiglia del celebre software di progettazione di Vero Project, arricchitosi con la sua più recente versione di una gamma di inedite funzionalità. L’Italia si è infatti confermata nel 2014 come sesta produttrice di settore al mondo dietro a Cina, Stati Uniti, Corea, Germania e Giappone; e ottava potenza dell’export, preceduta anche da Canada e Spagna.
Al 12esimo posto per le importazioni, il Paese è nuovamente sesto nell’arena degli stampi per plastica e secondo nella categoria Lamiera dopo il Giappone. Se ne è confermata invece l’assoluta leadership globale nel segmento dell’alluminio e dei non ferrosi, davanti anche alla Germania, alla Francia e alla Spagna. Nel dettaglio, lo stampo tricolore per gomma e plastica sta proseguendo su una linea di tendenza che già a fine 2012, come è stato riferito nel corso dell’ultima assemblea di Ucisap, gli permetteva di totalizzare fatturati da 1,7 miliardi dovuto per il 42% alle esportazioni. Mentre le vendite all’estero pesano per il 50% sui 380 milioni di euro realizzati invece dagli stampi per la lamiera.
Entro un contesto che agli stampisti chiede di trasformarsi in partner e fornitori di soluzioni per i clienti, Vero Software, casa madre di Vero Project, ha superato i 100 milioni di fatturato grazie all’attività di sei sedi dirette nel mondo, otto team di sviluppo e 140 rivenditori in quasi 50 nazioni. E nella sola Lombardia Vero Project è passata dagli 1,8 milioni del 2013 ai previsti 1,9 milioni di quest’anno, contando su un bacino di clientela fatto da 320 unità in assistenza. Il pacchetto Visi di Vero Project ha dunque potenziato le feature di Anteprima (Preview) delle più diffuse interfacce di mercato, facendo sì che i file possano essere visualizzati prima di essere importati.
Interessanti anche le prerogative di Fusione multipla o Multiple merge per selezionare più documenti di identico o diverso formato e integrarli in Visi con una semplice azione drag & drop. La 21esima edizione del programma mette inoltre a disposizione degli utilizzatori un comando per l’esportazione di file .Wkf tridimensionali in formato .Pdf, operazione che è possibile eseguire anche sugli assiemi o su loro parti specifiche.
La presentazione della versione 21 di Visi ha dato però modo al produttore con sedi in Italia a Monza, Cinisello Balsamo e Gardone Valtrompia, di fare il punto sulle restanti perle del suo portfolio. Per esempio, alle analisi preliminari di tipo tecnico ed economico è dedicata la soluzione Smart Plast, capace di offrire informazioni sulle tolleranze e sulle condizioni di stampaggio a seconda dei cicli di lavoro. Sugli scudi è finito con merito anche Quick Quote, applicativo a sua volta sviluppato per consentire una analisi economica e completa, personalizzabile, dello stampo da realizzare. Permette di tenere conto di tutti i costi del processo produttivo, dalla progettazione alla fresatura, sino al montaggio e alle prove; e può essere connesso ai sistemi Erp aziendali per una più efficace gestione di ogni commessa.
Allo stesso tempo, è stata messa in evidenza la disponibilità della versione 4.1 di Workxplore 3D, che importando direttamente file e documenti di Visi garantisce una migliore ergonomia e più dettagliati strumenti di analisi. Ne risultano potenziate così le caratteristiche di misurazione, di gestione delle curve composite, di studio degli spessori, di bordi e spigoli e delle texture. Non da ultimo, nell’ottica di una massimizzazione dello know how aziendale e per sovrintendere al completo percorso di vita di un prodotto, dalla pianificazione e dai preventivi sino alla gestione della qualità, un apporto rilevante viene dal pacchetto Workplan, compatibile con Sap.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati