Romania: crescono finanziamenti e scambi con l’Italia

(da: balcanicaucaso.org)

(da: balcanicaucaso.org)

Stando a quanto reso noto dall’Associazione delle Camere di Commercio dell’Europa centrale ACCOA, parrebbe proprio che la Romania, già teatro di relazioni storiche con il nostro Paese, possa divenire a breve ancora più interessante per le imprese tricolori in cerca di internazionalizzazione e nuovi mercati. L’Associazione ha infatti reso noto che la Banca Europea per gli Investimenti (BEI) ha ufficializzato la concessione di un finanziamento da 22,47 milioni di euro specificamente indirizzato alla seconda fase delle opere di ristrutturazione di edifici di varia natura a Bucarest, con lavori iniziati nel 2013 e destinati a terminare nel 2017. L’ammontare complessivo del finanziamento paneuropeo è pari a oltre 136 milioni di euro, obiettivo quello di incrementare l’efficienza energetica degli stabili nella Capitale ridimensionandone i consumi (per il riscaldamento di 50 punti percentuali, giungendo così a un risparmio da 190 GW di energia l’anno). L’Istituto di Statistica Nazionale romeno (INS) ha invece dal canto suo pubblicato i numeri relativi all’interscambio commerciale fra lo Stato dei Carpazi e la Penisola italiana, notandone l’incremento in valori del 5,5% fra il 2013 e il 2014 e in relazione al primo quadrimestre di quest’anno. Con una quota pari all’11,2% del totale l’Italia è oggi seconda nella graduatoria delle nazioni fornitrici e delle destinazioni dell’export romeno ed ha esportato nel territorio beni per 2,05 miliardi di euro, con una crescita del 6,2% nei primi quattro mesi del 2014 rispetto allo stesso periodo del 2013.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati