PTC, licenze in crescita del 15% a livello mondiale

learn-more_mainLa multinazionale dei software per l’industria PTC ha comunicato recentemente i risultati del suo terzo trimestre fiscale, conclusosi il 28 giugno 2014, che il suo presidente e Chief Executive Officer James Heppelman ha accolto definendoli «solidi» e «con ricavi trimestrali situati nella fascia alta del nostro range di riferimento e un utile per azione non GAAP al di sopra della fascia alta del medesimo range. I ricavi derivanti dalle licenze, pari a 93 milioni di dollari, sono aumentati del 15% anno su anno su base valutaria costante. Da un punto di vista geografico, e su base valutaria costante, il Giappone è cresciuto del 20%, l’Europa del 7% e le Americhe dell’1%, mentre il Pacific Rim è rimasto invariato».
Per la multinazionale, protagonista in tempi recenti della pubblicazione di una nuova versione del suo fortunato software Creo e di una serie di acquisizioni, la crescita è stata consistente nei core business quali il CAD e il PLM. «I ricavi da licenze CAD sono cresciuti del 26% anno su anno su base valutaria costante, trascinati da grossi contratti e dalle vendite di moduli e upgrade associati alla nostra piattaforma Creo®», ha aggiunto Heppelmann, secondo il quale «su base valutaria costante, i ricavi relativi alle licenze di PLM esteso sono aumentati del 7%, mentre quelli relativi alle licenze della nostra attività SLM (Service Lifecycle Management – che includono quelle di Enigma e ThingWorx) sono rimasti invariati. Il canale commerciale dei prodotti SLM è sempre in evoluzione e siamo ottimisti circa le opportunità di crescita che ci attendono. Inoltre, continuiamo a registrare una certa crescita di richieste relative al nostro business di ThingWorx. Quando poi l’acquisizione di Axeda, fornitore leader di connettività sicura nello spazio dell’IoT (Internet of Things), sarà completata, assisteremo a un ulteriore rafforzamento della nostra leadership nel segmento dei prodotti intelligenti e interconnessi».
Nel terzo trimestre del 2014, PTC ha concluso 33 grandi accordi (licenze + ricavi da servizi per oltre 1 milione di dollari), ripetendo quanto fatto nel terzo trimestre 2013. ma questa volta i ricavi generati dai diversi tipi di contratti più importanti si sono sbilanciati più nettamente verso le licenze, con un consistente volume d’affari generato da nomicome Argo Tractors, Brother Industries, Embraer, Komatsu, Liebherr, Marks and Spencer, Mitsubishi Electric Engineering, Raytheon, Renault, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti e ZF Friedrichshafen.
«Siamo particolarmente soddisfatti», ha detto Stefano Rinaldi, General Manager di PTC Italia, «dei risultati record conseguiti in Italia nel trimestre scorso. Abbiamo chiuso gli scorsi tre mesi con ricavi in forte crescita sul CAD, dove il mercato sta apprezzando le spinte innovative messe a disposizione dalle nuove versioni di Creo e, in particolare, sulle soluzioni PLM, con l’acquisizione di numerosi nuovi clienti, tra i quali un marchio italiano leader a livello mondiale nel settore del lusso. A seguito di un dettagliato processo di selezione, il cliente in questione ha siglato con noi un contratto pluriennale di software e servizi, scegliendo PTC come il partner strategico per supportare il percorso di trasformazione e consolidamento dei processi di business associati allo sviluppo prodotto».

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati