Ricerca

Previsione delle microstrutture di ghise sferoidali

Lo sviluppo dei codici di simulazione FEM dei processi fusori ha permesso di ottenere strumenti in grado di prevedere non solo le caratteristiche del processo, quali modalità di riempimento e di solidificazione, ma anche le microstrutture finali, e di conseguenza le proprietà meccaniche, di getti delle principali leghe di impiego industriale. È ormai possibile la previsione delle microstrutture anche per leghe caratterizzate da strutture complesse come le leghe ferrose. In particolare, con l’applicazione di opportuni modelli semplificati, è possibile simulare i fenomeni che interessano i processi fusori di ghise sottoposte a trattamenti specifici, come per esempio le ghise sferoidali. Questi modelli di calcolo microstrutturale sono strettamente connessi con i parametri del processo, dipendendo fortemente da variabili quali composizione chimica locale della lega e condizioni locali di raffreddamento. La possibilità di accoppiare i calcoli che interessano la simulazione del campo termico in ogni parte di un getto e i calcoli che definiscono quantitativamente e qualitativamente le diverse fasi del metallo permettono di effettuare una simulazione molto accurata dei processi fusori.

Continua a leggere

di Emilio Salsi, Rosario Squatrito, Luca Tomesani

CIRI-MAM Centro Interdipartimentale di Ricerca Industriale – Meccanica Avanzata e Materiali

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati