Omler 2000 continua a crescere

omlerOmler 2000, la specialista piemontese delle attrezzature e degli impianti ad alta tecnologia destinati alle fonderie di ghisa e di alluminio e alle industrie dell’auto, dell’aerospazio e alimentare, ha resi noti i dati relativi al suo andamento economico nel corso del 2013. L’azienda con sede a Bra (Cuneo) che è sui mercati dal 1974, ha registrato ancora un aumento di fatturato dell’ 11% rispetto a quanto contabilizzato nel 2012, confermando un trend positivo in atto ormai da quattro anni. Il giro di affari di Omler 2000, fondata dalla famiglia Lerda e forte di 32 tecnici e addetti specializzati alla sue dipendenze, è passato da 4 milioni e 400 mila euro nel 2012 a 4 milioni e 900 mila euro lo scorso anno.
Il 41% è rappresentato dalle esportazioni e il restante 59% dal mercato interno.
Sono in crescita tuttavia sia le esportazioni sia l’attività sul panorama nazionale, ma la società ha fatto sapere di aver riscontrato il maggior dinamismo sui fronti europeo e messicano, seguiti da quello asiatico e nordamericano.
Per prepararsi al meglio alle sfide della competizione globale l’azienda langarola ha terminato alla metà dello scorso novembre l’ampliamento, per altri 400 metri quadrati, dello spazio occupato dalla produzione, che adesso si estende su un’area da 1.600 metri quadrati complessivi.
Fra le sue operazioni strategiche vanno anche ricordate però quelle di acquisto di una nuova fresatrice a cinque assi e di un nuovo centro di lavoro, entrambi firmati da Sigma.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati