Metef, a cinque mesi dal via è già un successo

metefNonostante sia destinata ad aprire le sue porte a Verona Fiere solamente l’ 11 giugno prossimo, l’esposizione internazionale della filiera metallurgica e manifatturiera Metef sta già registrando ottime percentuali di adesione con il 60% degli spazi già assegnati. La fiera veronese si articola nei diversi saloni tematici Metef, Foundeq, Alumotive e Metalriciclo-Recomat, pronti a ospitare importanti realtà internazionali della produzione e trasformazione di alluminio e di metalli innovativi, dell’estrusione, fonderia e pressocolata, laminazione, finiture, recupero e riciclo, lavorazioni meccaniche, tecnologie e materiali innovativi per la componentistica dei trasporti.Giunta oggi alla decima edizione che andrà in scena sino al 13 giugno, è Metef è da considerarsi punto di incontro dell’eccellenza  del Made in Italy per industrie che rappresentano un pilastro di riferimento per l’economia italiana ed europea e un settore di straordinario interesse per le nuove economie mondiali in fase di crescita e sviluppo.
La chiave di volta della prossima edizione, hanno segnalato gli organizzatori, sta nei vari aspetti dell’innovazione sui materiali, le tecnologie, le macchine e gli impianti realizzati a misura  delle esigenze dell’utilizzatore; e con la nuova area dedicata Alumotive saranno inoltre presentate le novità e le soluzioni più rivoluzionarie dedicate ai fornitori di primo equipaggiamento per auto, veicoli commerciali, industriali, macchine agricole, macchine per il movimento terra, treni e metropolitane.
Nel segno dell’internazionalizzazione sono attese delegazioni composte da decision maker, progettisti e  responsabili acquisti provenienti da Turchia, Serbia, Paesi Balcanici, Svizzera, Ungheria, Bulgaria, Repubblica Ceca, Sud America, Ucraina, Polonia, Stati Uniti, Messico, Corea, Svezia, Germania, Russia edalle ex provincie sovietiche.
Un focus particolare sarà dedicato alle relazioni con i Paesi del Golfo, un’area che sta attraversando una eccezionale fase di sviluppo nel campo delle produzioni metallurgiche primarie e delle trasformazioni downstream, quindi un’eccezionale opportunità per attivare scambi tecnologici e commerciali. Con rappresentanze da 60 Paesi del mondo, Metef offre agli espositori servizi avanzati di Trade Matching (incontri B2B) con i committenti più qualificati accreditati all’evento.
In programma anche la terza edizione del Premio innovazione dedicato alle aziende espositrici e l’iniziativa Save the weight che, novità assoluta, avrà lo scopo di valorizzare i casi di eccellenza che contribuiscono all’alleggerimento dei veicoli; ed ancora il progetto europeo Stacast dedicato ai temi normativi e gli standard di qualità dei getti in lega di alluminio; un seminario sulla formatura da semisolido organizzato da AIM – Associazione Italiana di Metallurgia; il Forum estrusione, un appuntamento di rigore per ricostruire il quadro dei diversi aspetti del comparto attraverso l’analisi delle situazioni del mercato nelle principali aree mondiali; l’evento speciale L’industria dell’allumino del Golfo e gli impatti con il mercato europeo; l’Evento F.A.R.O (organizzato da Kauffmann & Sons) che si propone di creare momenti di aggiornamento e networking,  il Convegno di Assofond;  e infine un momento distensivo per scaricare all’aria aperta la fatica dei lavori: il torneo Metef & Golf

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati