MECSPE: è sempre più via italiana per l’industria 4.0

Per l’edizione 2018 appuntamento a Parma, dal 22 al 24 marzo, e 3 nuove tappe dei Laboratori di Fabbrica Digitale

Protagonisti della roadmap itinerante “Plastica e Automotive”, “Alluminio, Titanio, Magnesio e Motorsport”, “Materiali compositi e Aerospazio”

Dopo lo straordinario successo di affluenza dell’edizione 2017, che ha registrato numeri da record, con 45.817 visitatori (+15% rispetto al 2016), a fronte di 2.051 aziende presenti, MECSPE, la fiera di riferimento per il manifatturiero 4.0 promossa da Senaf, traccia un bilancio sul grado di soddisfazione del proprio pubblico in vista del prossimo appuntamento di Parma, in programma dal 22 al 24 marzo 2018.

Una nuova edizione che si preannuncia seguitissima, stando ai pareri positivi degli intervistati di quest’anno: quasi 8 su 10, infatti, giudicano soddisfacente la propria esperienza, e ben il 72,6% tra coloro che avevano già partecipato ha notato un miglioramento dell’evento. Tante le opportunità messe a disposizione dalla manifestazione, ritenuta utile o interessante dal 74,9%, a partire dall’offerta merceologica, apprezzata dal 72% del campione, insieme alla possibilità di conoscere le novità del mercato (78,9%) e visitare clienti, fornitori e concorrenti (48,8%), indicati come principali obiettivi alla base della partecipazione. Numeri in crescita anche lato espositori, soddisfatti per il 74,4% sia per la quantità dei visitatori (87,1%) sia per la qualità (75,2%).

«Ci troviamo in un buon momento congiunturale per l’economia italiana, che sta coinvolgendo anche il comparto della meccanica e della subfornitura – commenta Emilio Bianchi, Direttore di Senaf Gli ultimi dati ISTAT indicano una chiara inversione di rotta, dettata dalla crescita dei fatturati industriali del 7,2% rispetto a marzo del 2016 e, in particolare, dalle ottime performance dei macchinari (+18,3%), sintomo che gli incentivi del Piano Calenda sull’industria 4.0 cominciano a dare i loro frutti. In un mercato sempre più competitivo e digitalizzato, i numeri in crescita di MECSPE sono il segno tangibile di questo trend e della volontà da parte delle aziende di essere parte attiva della trasformazione in atto, attraverso momenti di incontro fisico con il mercato, esperienze reali, in cui investire il proprio tempo, per formarsi e stringere relazioni: fattori che una fiera come questa, giunta alla diciassettesima edizione, e i suoi Laboratori di Fabbrica Digitale possono dare».

E proprio il progetto dei “Laboratori MECSPE – FABBRICA DIGITALE, la via italiana per l’industria 4.0” proseguirà la roadmap iniziata quest’anno con l’obiettivo di attraversare i territori strategici che stanno affrontando il percorso di adesione al Piano nazionale Industria 4.0 e raccontare cosa stanno facendo concretamente le aziende. Ben 3 le tappe di avvicinamento a MECSPE 2018, dedicate al connubio tra materiali innovativi e settori di applicazione come “Plastica e Automotive”, “Alluminio, Titanio, Magnesio e Motorsport”, “Materiali Compositi e Aerospazio”, sui quali si creeranno momenti di dibattito tra imprese, istituzioni e associazioni locali.

Il racconto delle tematiche della “Fabbrica digitale 4.0” culminerà poi nelle tre giornate della manifestazione fieristica di Parma, con iniziative speciali e un intero padiglione per mostrarne la versatilità e il potenziale applicativo. Oltre a questo, il visitatore potrà godere di una visione globale sull’industria manifatturiera, attraverso una panoramica a 360 gradi su materiali, prodotti innovativi e tecnologie raggruppate nelle Aree di Macchine e Utensili (pad. 2 e 3), Subfornitura Meccanica (pad. 7 e 8), Plastica (pad. 6) e Automazione (pad 5). La sinergia dei 10 saloni tematici, piazze dell’eccellenza e quartieri ad indirizzo merceologico lo guideranno in un tour completo e lo aiuteranno ad orientarsi, permettendogli di scoprire, in un unico evento, tutte le novità del mercato.

I numeri di MECSPE 2017
45.817 visitatori, 105.000 mq di superficie espositiva, 2.051 aziende presenti, 10 Piazze dell’eccellenza, 58 Unità dimostrative e isole di lavorazione, 7 quartieri merceologici, 11 saloni tematici, 75 momenti formativi organizzati da aziende, università e associazioni.
Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati