L’unione fa la forza per Nordic Graphite e Carbide Industries

carbideOltre ad avere commentato sulle pagine del suo sito Internet gli sviluppi di un progetto basato sulle nanotecnologie e sul grafene che dovrebbe garantire un sensibile incremento delle prestazioni delle batterie elettriche, la multinazionale di origine norvegese Nordic Graphite ha anche annunciato l’avvio di una partnership con la britannica Carbide Industries, i cui esordi sono datati addirittura alla fine del 19esimo secolo.
L’accordo è concentrato sulle vendite e la commercializzazione da parte di Carbide dei materiali in graphite sviluppati su suolo britannico (presso le sedi di Scunthorpe nel Lincolnshire) dalla stessa Nordic Graphite.
Con 20 mila piedi quadrati di superficie l’impianto che sorge sulle rive del fiume Trent vanta un posizionamento geografico importante poiché prossimo al quinto porto commerciale in Europa per dimensioni e traffico, in grado di gestire annualmente il 17% degli interi scambi marittimi dell’Inghilterra.
L’aspetto infrastrutturale insieme alle competenze di processo di Carbide Industries nel settore sono stati decisivi, secondo quel che ha dichiarato in una nota il presidente di Nordic Graphite Gaute Juliussen, per la definizione dell’intesa.
Dal canto suo il general manager di Carbide Industries Grant Cullen ha invece sottolineato come la natura pressoché unica delle tecnologie ingegneristiche della controparte scandinava possa consentire al binomio di presidiare al meglio sia il mercato interno sia quelli internazionali.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati