In viaggio verso Dubai per Metal Middle East

metalMEGli Emirati Arabi Uniti sono fra i più importanti snodi del commercio internazionale fra l’Europa, l’Asia e l’Africa, oltre naturalmente al Medio Oriente, e certamente possono mettere a disposizione delle industrie e degli investitori esteri risorse naturali energetiche fra le più ricche e cospicue del pianeta.
Oltre a ciò la loro espansione infrastrutturale e industriale fa prevedere un incremento della domanda di acciaio e prodotti della siderurgia, il cui consumo nell’area dovrebbe arrivare a 8 milioni di tonnellate entro la fine di quest’anno.
Anche in una tale prospettiva diventa importante per gli operatori la partecipazione a Metal Middle East, fiera internazionale del comparto metallurgico che dal prossimo anno è destinata a svolgersi a Dubai fra il 10 e il 13 di gennaio in parallelo con Tube Arabia e Arabia Essen Welding & Cutting, frutto di joint venture fra Messe Essen, Messe Düsseldorf e Al Fajer Information & Services.
Le rassegne si propongono di mettere in mostra il meglio dell’innovazione nella lavorazione dei metalli con l’obiettivo di creare opportunità di sinergia e collaborazione fra attori della filiera provenienti dalle regioni mediorientali come dal resto del mondo, Europa naturalmente inclusa.
La manifestazione è promossa in partnership anche da alcune fra le più importanti realtà associative dell’Unione Europea fra le quali Cemafon, sigla che raccoglie i fornitori di tecnologie al segmento della fonderia e della pressofusione.
Fra queste Vdma (German Engineering Federation), Cecof (European Committee of Industrial Furnace and Heating Equipment Associations), ed EUnited Metallurgy (European Metallurgical Equipment Association).

 

 

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati