IMF Group, l’eccellenza made in Italy approda in Polonia

imfSede a Luino, in provincia di Varese, e un’esperienza lunga oltre 40 anni che l’ha condotta a posizionarsi fra i leader internazionali nel segmento delle tecnologie no-bake, il Gruppo IMF (Impianti macchine fonderia) può già vantare una capillare presenza sui mercati più strategici in Europa e nel mondo.
Poli di IMF si contano infatti in Brasile, Cina e Repubblica Ceca, oltre che nella vicina Francia, mentre le forniture dell’azienda hanno raggiunto, solo per citare alcuni esempi recenti, il Messico, il Canada e la Polonia.
In quest’ultima nazione, unica in Europa a non avere registrato cali significativi del Prodotto interno lordo negli anni della crisi, IMF ha messo la sua firma sull’installazione della linea di stampaggio no-bake interamente automatizzata della fonderia Odlewnia Białystok Sa di Bialystok, nel Nord del Paese.
Vocazione dello stabilimento di Bialystok, che come hanno evidenziato fonti specializzate datate alla fine dello scorso mese è fra i più avanzati nell’intero continente, è la produzione di mandrini e componenti per macchine utensili. Grazie agli impianti e alle tecnologie fornite dal costruttore italiano, la sua capacità potrebbe giungere a 15 stampi l’ora. A monitorare le operazioni e ad archiviare i dati critici è un sistema basato su Pc, mentre sono integrate nell’isola anche alcune funzioni di finitura.
IMF Group ha reso noto di avere fornito anche una macchina spara-anime per la lavorazione con tecnologia cold box.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati