Il gruppo Magaldi arruolato dall’indotto tedesco dell’automotive

magaldi_1Secondo quanto riportato recentemente da fonti della stampa specializzata internazionale, il gruppo salernitano Magaldi che nel 2014 ha celebrato il suo 85esimo anniversario, è stato incaricato della fornitura di una parte di quei cinque chilometri annui di nastro trasportatore Superbelt (per oltre due milioni di chilogrammi di acciaio utilizzati) che esso produce annualmente, a un non meglio precisato colosso dell’indotto automobilistico tedesco, probabilmente identificabile con un fornitore tier one.
Quel che è certo è il settore entro il quale il nuovo committente di Magaldi, concentrata sulle tre principali aree di business dell’Industria, dell’Energia solare e del cosiddetto Power, si muove tradizionalmente, ovvero quello dei tamburi motore e delle testate ingranaggi.
Il modello Superbelt HD (heavy duty) che Magaldi dovrebbe, stando alle fonti, assicurare al cliente tedesco, è indirizzato alle operazioni di sformatura e di selezione delle colate con l’intenzione di evitare l’imprevedibilità dei movimenti delle fusioni tipica degli strumenti preesistenti, incrementando altresì capacità di carico e resistenza agli urti in corso di manipolazione.
Il nastro trasportatore è lungo 15 metri, ha una cornice rinforzata e ha pannelli in acciaio-manganese dello spessore di 8 milimetri e gestisce colate sino alla temperatura di 200 gradi centigradi.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati