Idra Group e Co.Stamp alleate per fornire soluzioni a 360 gradi

idraCon un’esperienza ingegneristica di oltre 50 anni la bresciana Idra Group, sede a Travagliato, è specializzata nella fornitura di macchine e impianti di pressofusione da 250 a 5000 tonnellate, per alluminio e magnesio.
Da poco, l’azienda ha annunciato la sigla di un accordo di partnership strategica con la lecchese Co.Stamp Srl, che secondo quanto reso noto dalle due società ha lo scopo di presentare al mercato dei «car maker, degli Oem e delle fonderie» una coppia di «interlocutori dotati di una conoscenza globale dell’iter produttivo e di tutti i fattori e le variabili ad esso connessi».
Alla vision, sempre stando a Co.Stamp e Idra, «devono affiancarsi la capacità di offrire soluzioni innovative e la disponibilità a fornire supporto costante nel tempo, a partire dalle fasi iniziali di sviluppo del componente pressocolato fino alla messa in opera di tutte le attrezzature e al consolidamento della produzione seriale».
Ed è per questo che le partner si sono ufficialmente impegnate a «operare in sinergia a tutto vantaggio del cliente finale con l’obiettivo primario di offrire all’industria del settore soluzioni integrate che ne aumentino la competitività attraverso efficienza, affidabilità e innovazione».
«L’ambizione di Idra e Co.Stamp», si è potuto leggere nelle note ufficiali, «è quella di consolidare ed ampliare la propria posizione nel mercato globale, proponendo un’opzione unica nel suo genere per completezza e versatilità: un’offerta chiavi in mano che comprenda il co-design dei componenti in cooperazione con il cliente finale, considerando non solo lo stampaggio ma anche la tranciabilità e lavorabilità del getto; la progettazione e la costruzione dello stampo; la campionatura e l’eventuale produzione di lotti di preserie del nuovo prodotto; la fornitura della pressa; l’esecuzione l’automazione; e supporto costante durante la produzione seriale da parte del cliente finale».
«Il continuo interscambio di esperienze e competenze, specie in progetti ad alto valore aggiunto come i componenti strutturali, permetterà alle nostre aziende di offrire un servizio tagliato su misura per l’utilizzatore finale», ha commentato Riccardo Ferrario, direttore generale di Idra, al quale ha fatto eco il titolare di Co.Stamp, sede a Sirone presso Lecco, Mario Corti: «Con le nostre soluzioni e i nostri sforzi congiunti vorremmo contribuire in modo sempre più decisivo al successo di realtà più ampie», ha osservato.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati