Hyundai potenzia le sue attività nella Repubblica Ceca

(da: mzv.cz)

(da: mzv.cz)

Forte del traguardo tagliato lo scorso anno quando i veicoli prodotti nella Repubblica Ceca superarono la soglia del milione di unità, il gigante coreano dell’industria automobilistica Hyundai ha deciso di investire, secondo quanto riportato da una serie di fonti specializzate e generaliste, nella realizzazione di un nuovo impianto sul territorio il cui completamento sarebbe atteso per il 2017.
Condotta sotto il marchio di Hyundai Mobis, divisione della multinazionale focalizzata sulla realizzazione di componentistica, l’operazione dovrebbe avere luogo a Mošnov, un centro non distante da Ostrava che è per grandezza la terza città del Paese e si trova nella regione della Moravia Slesia, nel Centro-Nord della nazione.
Sempre secondo quel che si è potuto apprendere la fabbrica dovrebbe garantire l’impiego di circa 900 addetti e la sua costruzione è stata sancita da un contratto da ben 95 milioni di euro siglato dallo stesso primo ministro ceco Bohuslav Sobotka, il quale ha benedetto l’impegno del costruttore orientale in un’area colpita di recente da problemi di disoccupazione che tuttora riguardano circa 80 mila cittadini cechi.
Nel segnalare che l’impianto di Mošnov sarà concentrato in particolare sulla produzione di fanali per le linee Hyundai e Kia, l’azienda della Corea del Sud ha espresso l’intenzione di sfruttarne le capacità produttive per servire con la massima velocità ed efficienza gli stabilimenti dei due brand in tutta Europa, a iniziare da quelli di Hyundai a Nošovice e di Kia nella confinante Slovacchia.
Il nuovo insediamento è pronto a estendersi su una superficie da 180 mila metri quadrati e a realizzare circa 750 mila fanali l’anno, tanto anteriori quanto posteriori, ed è stato pianificato da Hyundai anche alla luce degli sgravi fiscali importanti che il governo di Praga garantisce alle società che scelgono la Cechia come base logistica per i loro business.
La tradizione della Repubblica Ceca nel settore automobilistico e nella meccanica in genere è molto forte e a trainare un mercato che nel 2010 accoglieva, secondo stime del ministero degli Esteri italiano, oltre 11 milioni di vetture, sono i tre marchi Tpca (Toyota Peugeot Citroen Automobiles); Hyundai e Skoda.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati