Fanuc Corporation prepara il suo quarto polo di produzione e ricerca

fanucIn attività dal 1956 con 6.500 addetti circa a livello globale, la specialista nipponica dell’automazione e della robotica Fanuc Corporation ha annunciato in tempi rrecenti l’avvio delle procedure per l’acquisizione di un terreno situato nella prefettura di Tochigi in Giappone, sul quale il costruttore intende realizzare un nuovo stabilimento per la produzione di macchine a controllo numerico, servo motori e servo amplificatori e per la ricerca tecnologica.
Il terreno è conosciuto come Mibu-Hanyuda Industrial Park; ha un’estensione totale di 695 mila metri quadrati, e nella prima fase della trattativa con la prefettura di Tochigi sono stati già attribuiti a Fanuc Corporation 377 mila metri quadri, pari quindi a circa la metà del totale.
Il piano di sviluppo presentato dal colosso giapponese comprende la costruzione di un nuovo stabilimento produttivo mirato a supportare l’attività dell’azienda, che oltre al quartier generale di Oshino-mura (ai piedi del Monte Fuji, nella prefettura di Yamanashi) vanta in patria altre due fabbriche, a Tsukuba (Chikusei-shi, prefettura di Ibaraki) e Hayato (Kirishima-shi, prefettura di Kagoshima).
Il termine dei lavori di costruzione del polo industriale di Mibu è previsto per ottobre 2016 e l’investimento di Fanuc è calcolato in circa 100 miliardi di Yen. L’intenzione è quella di creare ben quattro edifici per la produzione dei componenti con linee interamente robotizzate e la logistica; e si prevede che a Mibu, a regime, verranno prodotti ogni mese 10 mila Cnc, 60 mila servo motori e 35 mila servo amplificatori.
A beneficiare dell’espansione dovrebbe essere anche la ricerca, da sempre il fiore all’occhiello dell’esperienza del produttore: a Mibu sono infatti attesi nuovi laboratori ad affiancare l’operato del dipartimento R&D di Oshino-Mura, 66 mila metri quadrati interamente dedicati all’innovazione tecnologica e alla ricerca delle migliori soluzioni in termini di prestazioni, precisione e affidabilità.

 

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati