Corsi

Failure Analysis, aperte le iscrizioni alla 9°edizione del corso promosso dall’AIM

Il termine “failure analysis”, oggi comunemente utilizzato nel mondo della metallurgia, ha un uso molto più vasto: il termine di origine inglese, indica, in generale, lo studio delle cause all’origine di uno scopo 'non raggiunto' (da “failure”, ovvero insuccesso, fallimento)

failure analysis

 

In ambito tecnico il termine “failure analysis”è strettamente legato al concetto di avaria e in quello meccanico al concetto di rottura. Trovare le cause che hanno portato ad una “failure” consente di individuare le responsabilità, siano esse collocabili in fase di progetto, di fabbricazione o di esercizio e di predisporre le adeguate misure correttive.
La failure analysis costituisce dunque, se correttamente e regolarmente utilizzata, un fattore essenziale nello sviluppo tecnologico.
Se ci limitiamo ai materiali metallici, la rottura è sempre pilotata da meccanismi fisici attivati dalle condizioni di esercizio del componente; la ricerca delle cause di queste rotture parte quindi dalle tracce che questi meccanismi lasciano e dalle condizioni di esercizio che possono averli attivati. È un’indagine, simile per molti aspetti alla diagnostica medica, e spesso richiede conoscenze tra loro complementari ma profondamente diverse quali la scienza dei materiali, la progettazione, i processi di fabbricazione, le caratteristiche di funzionamento delle macchine, i processi industriali, la gestione degli impianti. Si tratta quindi di un tipico lavoro di gruppo spesso coordinato da un metallurgista, in quanto egli è, il più delle volte, il primo degli specialisti ad essere coinvolto nell’analisi.

Come ormai tradizione il corso intende fornire ai suoi partecipanti un quadro completo dei presupposti e degli strumenti su cui si basa l’intera disciplina della failure analysis. Verranno così affrontati e descritti i vari possibili meccanismi di danno e la loro dipendenza dalle condizioni d’esercizio (corrosione biologica compresa) che poi sfociano in difetti il cui propagarsi porta a rottura oltre alle tecniche d’indagine oggi disponibili (in laboratorio ed in campo), la strumentazione d’indagine usualmente impiagata.

La presentazione degli argomenti sarà affidata a docenti di comprovata competenza ed esperienza, derivante da anni di attività in ambito industriale e accademico; così sarà possibile offrire ai partecipanti, anche attraverso la discussione, risposte ed impostazioni collaudate e comunemente applicate dall’industria. Pur mantenendo un’ampia attenzione alle problematiche relative agli impianti di processo, un aspetto innovativo di questa edizione del Corso sarà costituita  dall’attenzione prestata anche alla failure analysis di componenti tipici dell’industria di prodotto. La visita a laboratori che operano direttamente nel campo della failure analysis ed il coinvolgimento diretto dei partecipanti consentirà poi un approccio ancora più pratico.

Il Corso è rivolto a tecnici e laureati con conoscenze di base su materiali metallici e saldatura, che siano interessati alla failure analysis quale mezzo per chiarire le cause di rottura, per individuare le responsabilità e/o attivare le opportune azioni correttive.

Per maggiori dettagli: Associazione Italiana di Metallurgia – tel. 02.76397770

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati