Bühler presenta le sue novità a Euroguss

Un esemplare della famiglia Carat del produttore elvetico Bühler.

Il fornitore globale di tecnologie per la pressofusione Bühler sta mettendo in mostra alla kermesse internazionale di Euroguss a Norimberga (in calendario sino a domani 16 gennaio) le sue principali novità di gamma.
Sede in Svizzera a Uzwil e 10 mila addetti per una presenza che interessa ben 140 Paesi in tutto il mondo e un fatturato che lo scorso anno ha toccato quota 2,4 miliardi di franchi svizzeri, Bühler ha strutturato la sua offerta su quattro direttrici cardine. Alla decima edizione di Euroguss ha messo innanzitutto l’accento sui servizi con l’obiettivo di farne un volano dell’ottimizzazione dei processi in vista di più cospicui ritorni economici e allo scopo di far viaggiare al massimo regime le aziende clienti ha messo a punto un portfolio che include accanto alle tecnologie anche attività di consulenza per un business fusorio e manifatturiero in genere sostenibile dal punto di vista finanziario e, soprattutto, efficiente.
Dal punto di vista dei prodotti degna di nota è poi Carat, soluzione di pressofusione dual plate con controllo in tempo reale indirizzata in maggior misura a lavorazioni delle più complesse e a elevata qualità e dedicata alla realizzazione di componenti e parti per applicazioni specifiche.
Ecoline Pro è invece una macchina di pressofusione a camera fredda caratterizzata dalla semplicità di utilizzo e dalla flessibilità oltre che dall’ottimizzazione dei tempi operativi che promette una significativa riduzione del ricorso all’assistenza e della necessità di parti di ricambio in virtù della sua durevolezza.
Mentre si appresta a celebrare l’insediamento del britannico Jonathan Abbis alla guida della sua divisione Die casting previsto per il primo febbraio Bühler ha inoltre portato a Norimberga le tecnologie comprese sotto l’insegna di Lost Core che si rivolgono alla lavorazione dell’alluminio, sempre più strategica soprattutto per la riduzione dei consumi e del peso in ambito automobilistico e in grado di offrire un più ampio ventaglio di possibilità nel segmento del design per le quattro ruote.

 

Normal
0

14

false
false
false

DE-CH
ZH-CN
X-NONE

Optimized processes lead to better results. With the Structural process, Bühler guarantees cost-efficient production of structural components with aluminum die casting, an area that has gained in importance for the automobile industry in particular. Light construction is an essential criterion for reducing CO2 emissions. Tests have proven that lowering the weight of a vehicle by 100 kg will result in a reduction of 8.5 grams of CO2 per kilometer driven. 

Such trends towards energy savings and the ever increasing pressure on costs require continuous innovation. Bühler’s Lost Core technology also creates great potential and combines the advantages of die casting with the numerous possibilities for design typically common in gravity and sand casting.

/* Style Definitions */
table.MsoNormalTable
{mso-style-name:”Tabella normale”;
mso-tstyle-rowband-size:0;
mso-tstyle-colband-size:0;
mso-style-noshow:yes;
mso-style-priority:99;
mso-style-parent:””;
mso-padding-alt:0cm 5.4pt 0cm 5.4pt;
mso-para-margin:0cm;
mso-para-margin-bottom:.0001pt;
mso-pagination:widow-orphan;
font-size:10.0pt;
font-family:”Times”,”serif”;
mso-bidi-font-family:”Times New Roman”;
mso-ansi-language:DE-CH;
mso-fareast-language:DE-CH;}

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati