Alcoa: stretta di mano con Airbus

(da: ambassadorblogiceland.blogspot.com)

Vale 110 milioni di dollari l’accordo siglato fra la specialista internazionale dell’alluminio Alcoa e il colosso dell’aerospazio Airbus e riguarda la fornitura di lavorazioni sia in alluminio sia in titanio, a elevato grado di valore aggiunto.
A produrre i componenti per Airbus, secondo quel che si è avuto modo di apprendere, è deputato l’impianto Alcoa di Cleveland nell’Ohio recentemente equipaggiato con una nuova pressa da 50 mila tonnellate, in grado di lavorare oltre ai due materiali citati anche nichel e acciaio. In gioco c’è la fornitura di parti per la nuova creatura di Airbus, A320neo, fra i jet meno esigenti in termini di carburante attualmente sul mercato; ma anche componentistica in titanio e alluminio per i modelli A330 e A380. L’intesa-quadro fra Alcoa e Airbus risale al 2012 e ha riguardato sin da principio lamiere e laminati insieme a prodotti estrusi in lega dura e in lega alluminio-litio, per un valore complessivo delle commesse attorno a 1,4 miliardi di dollari. L’intero business aerospaziale è valso alla multinazionale un volume d’affari da 3,8 miliardi sempre nel 2012.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati