Alcoa si rafforza nell’aerospazio acquisendo Firth Rixson

(da: coastalcourier.com)

(da: coastalcourier.com)

La multinazionale dei metalli leggeri Alcoa aveva annunciato il varo di una nuova strategia di acquisizioni tese a rafforzare il suo posizionamento nel 3D Printing. Tuttavia, la campagna acquisti del colosso statunitense ha preso le mosse da una specialista della realizzazione di componenti per l’aerospazio, la britannica Firth Rixson, il cui passaggio nella squadra di Alcoa è stato ufficializzato da poco pur essendo già stato annunciato a giugno.
Secondo fonti ufficiali l’intenzione dell’acquirente è quella di trasformarsi in una azienda multi-material con un focus forte su uno fra i comparti, quello aerospaziale appunto, che sulla carta potrebbero portarle i maggiori benefici in termini di valore aggiunto, grazie a un portfolio più completo di superleghe basate sul nichel, di titanio e inox, di leghe di alluminio avanzate prodotte con tecnologie isotermiche.
Oltre a condurre il busine5ss di Alcoa verso vette più elevate nell’aerospazio, come sottolineato dal Ceo Klaus Kleinfeld, l’operazione dovrebbe consentire al marchio di incassare 1,6 miliardi di dollari in più nel 2016, con 350 milioni di dollari di utile ante imposte; e 2 miliardi nel 2019, grazie anche alla crescita del 7%, entro fine decennio, del mercato dei jet.
Contestualmente, Alcoa sta implementando un’ampia strategia di integrazione delle funzioni e dei servizi interni oltre che della sua supply chain di materie prime, che dovrebbe condurla a risparmi annui da 100 milioni di dollari entro il prossimo quinquennio.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati