A Piombino un convegno sul futuro della siderurgia italiana

openday01L’Associazione italiana di metallurgia, l’organo di informazione e consulenza sulle materie prime industriali Siderweb e il comune di Piombino hanno organizzato per il prossimo sabato 28 marzo nella stessa città toscana in provincia di Livorno un convegno sulle evoluzioni della siderurgia nel nostro Paese, dal titolo Acciaio: nuove sfide, scenari e prospettive di una siderurgia in cambiamento.
L’appuntamento riprende idealmente il filo dell’ultimo congresso tematico risalente ormai a poco meno di dieci anni fa ed è in programma all’hotel Phalesia, dove è previsto un vasto spazio per il confronto fra operatori ed esperti del settore.
Nel corso della mattinata sono attesi gli interventi di Gianfranco Tosini, responsabile dell’Ufficio Studi di Siderweb sul settore dei prodotti lunghi; del professor Carlo Mapelli (docente di metallurgia del Politecnico di Milano e presidente dell’Associazione Italiana Metallurgia); del presidente di Federacciai Antonio Gozzi – con una relazione sulle criticità e le prospettive dell’industria siderurgica tricolore – e infine di Farid Tidjani, rappresentante di Cevital in Italia, con la presentazione del progetto di rilancio dell’ex polo Lucchini.
Dalle 14.30 via alla tavola rotonda conclusiva con la partecipazione del presidente di Siderweb Emanuele Morandi, di Alberto Pirni della Scuola superiore Sant’Anna di Pisa, del viceministro allo Sviluppo economico Claudio de Vincenti, di Piero Nardi, – commissario straordinario di Lucchini – e del sottosegretario all’Ambiente Silvia Velo.
Con loro Luciano Guerrieri, presidente dell’Autorità portuale, Gianfranco Simoncini, assessore regionale alle Attività produttive; non da ultimo il presidente di Cevital Issad Rebrab.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati