A lezione di innovazione con ASK Chemicals

(da: vip-kraski.ru)

(da: vip-kraski.ru)

In scena a Bilbao nei Paesi Baschi dal 19 al 21 maggio prossimi c’è il World Foundry Congress, appuntamento internazionale dell’industria fusoria al quale ASK Chemicals non prenderà parte solamente come espositore e sponsor di primo piano bensì pure come protagonista di una serie di relazioni centrate sul tema dell’innovazione e delle soluzioni innovative per il panorama della fonderia.
Come è stato segnalato da fonti di stampa e in linea con le strategie della multinazionale, 30 sedi e 20 impianti produttivi in 25 nazioni per un totale di circa 1.700 addetti, l’attenzione si concentrerà soprattutto sulla sostenibilità ambientale, dato anche l’impegno che l’azienda, in possesso di tre centri di ricerca e sviluppo in Germania, India e Stati Uniti, ha sempre dedicato alla riduzione delle emissioni anche per il tramite di rivestimenti basati su acqua e di soluzioni per la minimizzazione del dosaggio dei leganti.
L’ottimizzazione dei leganti sarà oggetto della presentazione del senior product manager Antoni Gieniec; mentre il responsabile di prodotto per i filtri Udicell Ulrich Voigt illustrerà le potenzialità degli omonimi filtri ceramici, che promettono prestazioni per tre volte superiori a quelli tradizionali, nel settore fusorio.  Complessivamente sono sette le presenze che la società dovrebbe avere assicurate sul rostro degli speaker, stando alle fonti, del 71esimo World Foundry Congress.

Condividi quest’articolo
Invia il tuo commento

Per favore inserisci il tuo nome

Inserisci il tuo nome

Per favore inserisci un indirizzo e-mail valido

Inserisci un indirizzo e-mail

Per favore inserisci il tuo messaggio

Fonderia © 2017 Tutti i diritti riservati